L’Erba Trinità

L’erba trinità (Hepatica nobilis) è così chiamata perchè nelle immagini antiche era simbolo proprio della Trinità. Le foglie sono, infatti, trilobate (a 3 punte). Si tratta di una pianta velenosa. Ciò nonostante nell’antichità era utilizzata nella medicina famigliare soprattutto nelle valli alpine. Veniva utilizzata come antispasmodico, antinevralgico, diuretico e sedativo. Nel XVI secolo, le donne di corte usavano impacchi di questa pianta per sbiancare la pelle (il colorito pallido era segno di nobiltà … ).  

Predilige terreni calcarei. Tollera molto bene l’ombra; è quindi frequente in boschi semiaperti e prati alberati. Assai presente in tutto l’Ampezzano.

Nella leggenda greca, il fiore, era dedicato a Giove, e simboleggiava il fuoco e l’amore.
 
 

L’erba Trinità.

Translate »